Fermi e ‘i conti (esercizi) alla Fermi’

Come divertente ed utile premessa, ecco un esempio di come Fermi insegnava ai suoi allievi, tra il serio ed il faceto, ad affrontare semplici ma difficoltosi problemi, quasi da uomo della strada; ma anche da scienziato, ottimo conoscitore della statistica!

“Quanti sono gli accordatori di pianoforte nell’area di Chicago?” (R.: 125)

Questo è un tipico esempio di ‘conti alla Fermi’, nel quale con semplici stime, senso critico, un po’ di logica e di buon senso, si arriva a stimare il valore di grandezze apparentemente non accessibili.

Vediamo come funziona nel caso degli ‘accordatori di pianoforti di Chicago (negli anni ‘50!)’: la zona di Chicago ha circa 5.000.000 di abitanti; in ogni casa, a Chicago, in media, vivono due persone; possiamo stimare, anche in base alla propria esperienza, che in una casa su venti vi sia un pianoforte; un pianoforte viene accordato in media una volta all’anno; il tempo per accordare un pianoforte è di circa due ore; un accordatore lavora setteotto ore al giorno, cinque giorni a settimana, e, forse, 45–50 settimane all’anno. Eseguendo semplici operazioni, si ottiene la risposta annunciata.

Questo approccio alle osservazioni sperimentali fatto con stime, anche approssimative, rappresenta un’originale costante nel lavoro di Fermi.

A Chianti bottle, shared and signed by all 49 participants at the critical moment. Behind, a list of signatures from the 20th reunion of the CP-1 pioneers.

Atomic Pile
View Stagg Field (Old) 2
Series II: Buildings and Grounds
Description Photograph taken November 1942 during construction of the first nuclear reactor as the 19th layer of graphite was added. Layer 18, almost covered in the picture, contained uranium; alternate layers of graphite containing uranium metal and uranium oxide were spaced by layers of dead graphite. Construction was carried on in this manner to the 57th layer, which was one layer beyond critical or operating dimensions. The roughly spherical form of the structure is shown as is some of the supporting framework. The reactor was constructed under a section of the West Stands of the University of Chicago’s Stagg Field, and was operated for the first time December 2, 1942.